faq

DOMANDE FREQUENTI

rispondiamo ai tuoi dubbi

Quali sono le domande più frequenti che ci vengono poste? Noi di Coccole & Vanità le abbiamo elencate dandovi una risposta.

Come si presenta una pelle secca?

La pelle secca si presenta asciutta con poca idratazione, con piccole rughe superficiali e a volte presenta piccole desquamazioni.
È causata da un’alimentazione scorretta e disequilibrata, bere poca acqua, assunzione frequente di farmaci, detersioni aggressive e troppo frequenti, stress.

Come si presenta una pelle grassa?

La pelle grassa si presenta lucida alla vista e untuosa al tatto, caratterizzata da una iperproduzione di sebo che si addensano sotto il primo strato superficiale della nostra pelle (comedoni). Il ph della pelle grassa è alterato, quindi più esposto all’azione di batteri che possono facilmente proliferare (pustole). È causata da fattori ereditari, fattori ormonali (adolescenza), alimentazione scorretta, assunzione di farmaci (come il cortisone), stress.

Come si presenta una pelle sensibile?

La pelle sensibile si presenta sottile con facilità ad arrossarsi al tatto, quindi caratterizzata da una alta reattività dei vasi capillari. Talvolta presenta delle teleangectasie (capillari visibili, rossore permanente) nella zona del naso, mento e guance. È causata da fattori ereditari, condizioni atmosferiche (sbalzi termici), allergie, eccessiva esposizione ai raggi solari.

Come si presenta una pelle asfittica?

La pelle asfittica o affaticata si presenta secca e ruvida al tatto, ingrigita e inspessita. Quindi una lenta esfoliazione naturale, ciò determina la mancanza di un normale nutrimento dei tessuti da parte della circolazione sanguigna, che è rallentata. È causata da un eccessiva esposizione al freddo (lavoro esterno, quindi inquinamento), eccessiva esposizione ai raggi solari, cronoinvecchiamento, assunzione frequente di farmaci, make up aggressivi, metabolismo rallentato, stress, fumo.

Cosa sono le rughe?

Le rughe sono degli avvallamenti dell’epidermide che si presentano sia superficiali che profonde, causate da un rallentamento generale delle funzioni fisiologiche e normali della nostra pelle, quindi dovuto al cronoinvecchiamento.
Dopo i 25-30 anni il nostro derma (strato medio profondo della nostra pelle in cui vengono prodotti collagene ed elastina) tende ad assottigliarsi e a rallentare le sue funzioni. Qui si formano le rughe. Tendenzialmente le rughe di formano in zone d’espressione. Nel caso si fosse stati esposti eccessivamente ai raggi solari senza una accurata protezione, le rughe si possono presentare sottili e distribuite su tutto il viso. Sono causate da una scarsa idratazione, cronoinvecchiamento, scarsa elasticità dei tessuti, eccessiva esposizione ai raggi solari.

Cosa sono le macchie?

Le macchie sono delle discromie cutanee dovute ad una alterata produzione di melanina. Le macchie sono diverse e dovute da molteplici cause. Il loro trattamento è molto difficile e lungo, in quanto consiste nella rieducazione delle cellule nel produrre melanina. Possono essere ipercromiche (scure) o ipocromiche (chiare). Sono causate da eccessiva esposizione ai raggi solari, assunzione di farmaci fotosensibili, gravidanza, cronoinvecchiamento.

Che cos’è la radiofrequenza?

La radiofrequenza è una apparecchiatura che consiste nell’applicare piccole onde elettromagnetiche che generano calore profondo. Per un perfetto trattamento antiage, rimpolpante e tonificante. L’energia ha il compito di arrivare e lavorare nel derma, strato medio profondo della nostra pelle dove risiedono i fibroblasti, cellule che producono collagene ed elastina, sostanze che ci donano elasticità e compattezza. Andando a creare calore profondo, va a stimolare i fibroblasti per produrre più collagene ed elastina. Il trattamento al viso con la radiofrequenza è ottimo per una completa azione antiage: rimodellare l’ovale del viso, distendere rughe superficiali e profonde, tonificare il viso. Il trattamento al corpo con la radiofrequenza è ottimo per un’azione tonificante, ricompattante, distensiva dei tessuti.

Che cos’è la cellulite?

La cellulite è un inestetismo, alterazione che colpisce la rete sanguigna capillare e linfatica.
I nostri capillari effettuano scambi tra nutrimenti e scorie, quando vi è un problema di filtrazione di queste scorie, ovvero il capillare diventa troppo poroso, impiegherà più tempo per assorbire e portar via scorie e liquidi in eccesso nel tessuto. La circolazione linfatica aiuta il drenaggio dei liquidi in eccesso, ma non definitivamente. I liquidi e le scorie rimaste creano un rallentamento e un malnutrimento dei tessuti danneggiandoli.È un processo degenerativo se non viene trattata, sia in istituto con i trattamenti, sia a casa con prodotti e con una alimentazione e idratazione corretta.

Se sono in gravidanza posso effettuare i trattamenti?

Certamente! Bisogna però avere delle piccole accortezze. Si potrà partire dal terzo mese di gravidanza per motivi di sicurezza. Si possono fare trattamenti non aggressivi, evitando l’utilizzo di principi attivi aggressivi e oli essenziali. Favorendo il drenaggio e la circolazione delle gambe, evitando la zona dell’addome.

In cosa consiste il trattamento laser?

Il laser a diodo 808 è il metodo di epilazione definitiva. Si tratta di una luce capace di individuare la melanina del pelo, quindi agisce solo su peli colorati (pelo nero, bruno, rosso o biondo). Non agisce sui peli bianchi perché sono privi di melanina.
Prima di iniziare un ciclo di trattamenti viene effettuata una scheda nella quale vengono raccolte informazioni sulla cliente che si sottopone al trattamento, in quanto bisogna essere a conoscenza dello stato di salute per poter permettere all’operatrice di lavorare al meglio e in sicurezza.
La luce laser rileva il pelo, che fungerà da conduttore, e manderà una piccola scossa elettrica al pelo che raggiungerà la radice, ovvero dove vengono prodotte cellule pilifere, per interrompere la formazione di altri peli.
Per questo processo è necessario che i peli siano aderenti alla radice, e quindi nella giusta fase di crescita. È per questo motivo che vengono effettuate più sedute con cadenza mensile, per poter trattare tutti i peli della zona.
Il trattamento laser è superficiale e sicuro. Non è doloroso ma deve essere sentito per poter trattare i peli nella giusta maniera.

Se eseguo il trattamento laser i peli non crescono più? Quante sedute si devono fare?

Il trattamento laser viene effettuato una volta al mese in istituto, ha una durata di 10 o 12 sedute. Se il trattamento viene eseguito secondo il giusto protocollo seguendo le sedute ogni mese, a fine trattamento i peli non ci sono più.

Se si esegue la ricostruzione gel, le unghie si possono rovinare? Ogni quanto si fa il refil?

Anche se si applica un semplice smalto le nostre unghie si possono indebolire.
Riguardo al gel, tutto dipende da quanto si lima l’unghia diretta. Una buona ricostruzione, o una semplice applicazione del gel, deve essere effettuata con il rispetto della struttura delle unghie naturali senza esagerare. Il refill viene effettuato dopo 3 o 4 settimane, rimuovendo la decorazione o il colore e le parti di gel che si è alzato o rovinato, senza andare a limare eccessivamente l’unghia. Si applica poi il gel sulla lunetta della ricrescita e si procede all’applicazione del colore.

È meglio lo smalto semipermanente o l’applicazione del gel? Quali sono le differenze?

Dipende dal risultato che si vuole ottenere e dal tipo di unghia da trattare. Il gel è più spesso e più resistente, meno flessibile e più duraturo. Lo smalto semipermanente è più flessibile e sottile, non dura più di 3 settimane. Un’unghia resistente e spessa naturalmente potrà scegliere un semplice semipermanente. Un’unghia sottile e flessibile avrà bisogno di un’applicazione gel per darle una struttura resistente e duratura.

Come si presenta una pelle secca?

La pelle secca si presenta asciutta con poca idratazione, con piccole rughe superficiali e a volte presenta piccole desquamazioni.
È causata da un’alimentazione scorretta e disequilibrata, bere poca acqua, assunzione frequente di farmaci, detersioni aggressive e troppo frequenti, stress.

Come si presenta una pelle grassa?

La pelle grassa si presenta lucida alla vista e untuosa al tatto, caratterizzata da una iperproduzione di sebo che si addensano sotto il primo strato superficiale della nostra pelle (comedoni). Il ph della pelle grassa è alterato, quindi più esposto all’azione di batteri che possono facilmente proliferare (pustole). È causata da fattori ereditari, fattori ormonali (adolescenza), alimentazione scorretta, assunzione di farmaci (come il cortisone), stress.

Come si presenta una pelle sensibile?

La pelle sensibile si presenta sottile con facilità ad arrossarsi al tatto, quindi caratterizzata da una alta reattività dei vasi capillari. Talvolta presenta delle teleangectasie (capillari visibili, rossore permanente) nella zona del naso, mento e guance. È causata da fattori ereditari, condizioni atmosferiche (sbalzi termici), allergie, eccessiva esposizione ai raggi solari.

Come si presenta una pelle asfittica?

La pelle asfittica o affaticata si presenta secca e ruvida al tatto, ingrigita e inspessita. Quindi una lenta esfoliazione naturale, ciò determina la mancanza di un normale nutrimento dei tessuti da parte della circolazione sanguigna, che è rallentata. È causata da un eccessiva esposizione al freddo (lavoro esterno, quindi inquinamento), eccessiva esposizione ai raggi solari, cronoinvecchiamento, assunzione frequente di farmaci, make up aggressivi, metabolismo rallentato, stress, fumo.

Cosa sono le rughe?

Le rughe sono degli avvallamenti dell’epidermide che si presentano sia superficiali che profonde, causate da un rallentamento generale delle funzioni fisiologiche e normali della nostra pelle, quindi dovuto al cronoinvecchiamento.
Dopo i 25-30 anni il nostro derma (strato medio profondo della nostra pelle in cui vengono prodotti collagene ed elastina) tende ad assottigliarsi e a rallentare le sue funzioni. Qui si formano le rughe. Tendenzialmente le rughe di formano in zone d’espressione. Nel caso si fosse stati esposti eccessivamente ai raggi solari senza una accurata protezione, le rughe si possono presentare sottili e distribuite su tutto il viso. Sono causate da una scarsa idratazione, cronoinvecchiamento, scarsa elasticità dei tessuti, eccessiva esposizione ai raggi solari.

Cosa sono le macchie?

Le macchie sono delle discromie cutanee dovute ad una alterata produzione di melanina. Le macchie sono diverse e dovute da molteplici cause. Il loro trattamento è molto difficile e lungo, in quanto consiste nella rieducazione delle cellule nel produrre melanina. Possono essere ipercromiche (scure) o ipocromiche (chiare). Sono causate da eccessiva esposizione ai raggi solari, assunzione di farmaci fotosensibili, gravidanza, cronoinvecchiamento.

Che cos’è la radiofrequenza?

La radiofrequenza è una apparecchiatura che consiste nell’applicare piccole onde elettromagnetiche che generano calore profondo. Per un perfetto trattamento antiage, rimpolpante e tonificante. L’energia ha il compito di arrivare e lavorare nel derma, strato medio profondo della nostra pelle dove risiedono i fibroblasti, cellule che producono collagene ed elastina, sostanze che ci donano elasticità e compattezza. Andando a creare calore profondo, va a stimolare i fibroblasti per produrre più collagene ed elastina. Il trattamento al viso con la radiofrequenza è ottimo per una completa azione antiage: rimodellare l’ovale del viso, distendere rughe superficiali e profonde, tonificare il viso. Il trattamento al corpo con la radiofrequenza è ottimo per un’azione tonificante, ricompattante, distensiva dei tessuti.

Che cos’è la cellulite?

La cellulite è un inestetismo, alterazione che colpisce la rete sanguigna capillare e linfatica.
I nostri capillari effettuano scambi tra nutrimenti e scorie, quando vi è un problema di filtrazione di queste scorie, ovvero il capillare diventa troppo poroso, impiegherà più tempo per assorbire e portar via scorie e liquidi in eccesso nel tessuto. La circolazione linfatica aiuta il drenaggio dei liquidi in eccesso, ma non definitivamente. I liquidi e le scorie rimaste creano un rallentamento e un malnutrimento dei tessuti danneggiandoli.È un processo degenerativo se non viene trattata, sia in istituto con i trattamenti, sia a casa con prodotti e con una alimentazione e idratazione corretta.

Se sono in gravidanza posso effettuare i trattamenti?

Certamente! Bisogna però avere delle piccole accortezze. Si potrà partire dal terzo mese di gravidanza per motivi di sicurezza. Si possono fare trattamenti non aggressivi, evitando l’utilizzo di principi attivi aggressivi e oli essenziali. Favorendo il drenaggio e la circolazione delle gambe, evitando la zona dell’addome.

In cosa consiste il trattamento laser?

Il laser a diodo 808 è il metodo di epilazione definitiva. Si tratta di una luce capace di individuare la melanina del pelo, quindi agisce solo su peli colorati (pelo nero, bruno, rosso o biondo). Non agisce sui peli bianchi perché sono privi di melanina.
Prima di iniziare un ciclo di trattamenti viene effettuata una scheda nella quale vengono raccolte informazioni sulla cliente che si sottopone al trattamento, in quanto bisogna essere a conoscenza dello stato di salute per poter permettere all’operatrice di lavorare al meglio e in sicurezza.
La luce laser rileva il pelo, che fungerà da conduttore, e manderà una piccola scossa elettrica al pelo che raggiungerà la radice, ovvero dove vengono prodotte cellule pilifere, per interrompere la formazione di altri peli.
Per questo processo è necessario che i peli siano aderenti alla radice, e quindi nella giusta fase di crescita. È per questo motivo che vengono effettuate più sedute con cadenza mensile, per poter trattare tutti i peli della zona.
Il trattamento laser è superficiale e sicuro. Non è doloroso ma deve essere sentito per poter trattare i peli nella giusta maniera.

Se eseguo il trattamento laser i peli non crescono più? Quante sedute si devono fare?

Il trattamento laser viene effettuato una volta al mese in istituto, ha una durata di 10 o 12 sedute. Se il trattamento viene eseguito secondo il giusto protocollo seguendo le sedute ogni mese, a fine trattamento i peli non ci sono più.

Se si esegue la ricostruzione gel, le unghie si possono rovinare? Ogni quanto si fa il refil?

Anche se si applica un semplice smalto le nostre unghie si possono indebolire.
Riguardo al gel, tutto dipende da quanto si lima l’unghia diretta. Una buona ricostruzione, o una semplice applicazione del gel, deve essere effettuata con il rispetto della struttura delle unghie naturali senza esagerare. Il refill viene effettuato dopo 3 o 4 settimane, rimuovendo la decorazione o il colore e le parti di gel che si è alzato o rovinato, senza andare a limare eccessivamente l’unghia. Si applica poi il gel sulla lunetta della ricrescita e si procede all’applicazione del colore.

È meglio lo smalto semipermanente o l’applicazione del gel? Quali sono le differenze?

Dipende dal risultato che si vuole ottenere e dal tipo di unghia da trattare. Il gel è più spesso e più resistente, meno flessibile e più duraturo. Lo smalto semipermanente è più flessibile e sottile, non dura più di 3 settimane. Un’unghia resistente e spessa naturalmente potrà scegliere un semplice semipermanente. Un’unghia sottile e flessibile avrà bisogno di un’applicazione gel per darle una struttura resistente e duratura.

PRENDI UN APPUNTAMENTO

concedetevi del tempo

PRENOTA ORA